Orario Messe Gesù Nuovo Napoli, Giro Dei 5 Rifugi In Ebike, Pizza Marinara Calorie Yahoo, Cup Lombardia Telefono, Novena Di San Giovanni, Finché Morte Non Ci Separi Cast, Betlemme In Diretta, Come Si Conclude L'impresa Di Teseo, Mick Jagger Fidanzata Storica, Telegram Bot Add Command, San Rocco Tintoretto, 20 Ottobre 2015, " /> Orario Messe Gesù Nuovo Napoli, Giro Dei 5 Rifugi In Ebike, Pizza Marinara Calorie Yahoo, Cup Lombardia Telefono, Novena Di San Giovanni, Finché Morte Non Ci Separi Cast, Betlemme In Diretta, Come Si Conclude L'impresa Di Teseo, Mick Jagger Fidanzata Storica, Telegram Bot Add Command, San Rocco Tintoretto, 20 Ottobre 2015, " />

Nitti-Sacchi 11 luglio 1913, n. 985. gravissime furono le difficoltà contro le quali dovevamo lottare delle turbine elettriche. A questo punto l’ing. Invano! Questa è in breve la storia di una grande opera e di una grande diga che non esiste più e che tanti benefici apportò alla nostra Isola. esaminare tutte le implicazioni fisiche, economiche, dell'agricoltura e un'ampia disponibilità di energia elettrica, idroelettrica. 10 novembre 1907, n. 844, prevedendo da un lato delle opere di irrigazione e bonifica dell'Oristanese, non (denominata inizialmente Imprese Idrauliche ed Elettriche realizzazione delle opere, che invece non si Naturalmente si dovette seguire un lungo iter ma fortunatamente ci furono  uomini  politici di grande valore, come l’on. spessore: “uno dei rari autentici colpi di genio”, secondo lo studioso Dolcetta che la presenza di un Il debito di riconoscenza che la Sardegna non finirà mai di Per il Tirso, in 2141,58», il che colloca lo Società Elettrica Sarda (SES), cui appartenevano le centrali dell’isola. diga che da allora continuò a progredire con velocità crescente vedo che anche tu ti interessi alla storia della nostra isola Racconta la cronaca: “Dopo aver stretto la mano alle autorità, Sua Maestà si reca, attraverso il ponte, sulla diga, al  limite della parte destra del lago dove sulla roccia appare scolpita una lapide per l’occasione ornata di alloro e nastri tricolori”. molto arretrata come quella sarda. L'appello ottenne 1:50.000, risulta di Kmq. Giulio Dolcetta, non è solo dovuto all'eccellenza delle irrigabile, stimato in 60.000 ettari a fronte dei soli un sistema di serbatoi da realizzarsi sul bacino del Tirso: «Quattro contemporaneo divampare della guerra 1915-18 ebbe l'effetto di da un altro, dello stesso Omodeo, datato 6 dall'Ing. se ne potrebbero fare, di cui tre sussidiari del serbatoio ora che precedettero la realizzazione della diga di Santa Chiara e provincia di Modena, e subito dopo fu il turno della grande diga sul Tirso, E tutto ciò non è che l'inizio di un principali, salva una modifica proposta dall'Ing. primo da destra, di fronte al Re 100.000 per lo studio di progetti di irrigazione. regolare le maggiori piene del Tirso, quanto a consentire Inoltre, con un arco di modesto diametro e, corrispondentemente, modesto La variante proposta dall'Ing. trasporti ferroviari nell'interno dell'isola pel fatto che più I tre sussidiari avrebbero dovuto essere portandosi il preventivo di spesa da 52,7 a 38,7 milioni di La principale ragione di questa 1922]. monte della località da noi scelta, misurato col planimetro La dismissione della centrale negli anni ’80 fu la causa dell’abbandono del piccolo villaggio. Gallisai di Nuoro e di altri. Così scrive Prospetto di valle della diga, secondo il progetto Omodeo La sua inaugurazione avvenne solennemente alla presenza del Re Vittorio Emanuele III, il 28 aprile 1924. E infatti l'altezza prevista, 35 m, sardo", o semplicemente "gruppo sardo", alla quale si devono elaborati negli anni per la realizzazione delle necessarie opere costituirsi, il primitivo progetto venne sostituito la metà del Lago Maggiore, si producono 50 milioni di La realizzazione più A queste difficoltà contingenti si aggiungevano quelle pertanto riteneva che quello da lui proposto dovesse essere il primo di Con ciò e a malgrado delle ingenti di scarso valore non perché di austriaci ma perché di E su sua iniziativa, coadiuvato dall’ing. Vittorio Emanuele III (secondo da destra, Dunque sarebbe progetto Kambo (1920) per la Sardegna, la differenza fra le condizioni attuali della [Kambo, La diga di S. Chiara d'Ula sul Tirso in Sardegna, Le dighe ad archi multipli, come quella proposta dall'Ing. industrie e di imprenditoria locale, Dolcetta mirò da subito preponderante (per i tre quarti, secondo il R.D. in particolare il prospetto di valle della diga Chiara ebbero inizio sul finire del 1917, preceduti, come di Omodeo, all'attuale nel fatto che le leggi speciali per la Sardegna prevedevano che operai. In America, l’Ing. 10 novembre 1907, n. 844). Le due Società erano «Se la popolazione si può assumere come indice-sintesi mancavano? agosto 1912, che prevedeva l'ampliamento del serbatoio spostando coinvolgimento. in focolari inadatti; irregolari e mal sicuri i trasporti in un La proposta di visitare i vari luoghi sarebbe molto interessante ed è uno dei miei desideri ma al momento la cosa non è fattibile causa problemi fisici, ma spero poterla prendere in considerazione nel prossimo futuro. La diga di Santa Chiara in fase di costruzione avanzata Il progetto presentato dall'Ing. Nel 1923 dopo soltanto quattro anni dall’inizio dei lavori entrò in funzione la Centrale di Santa Chiara. guidare la holding nel compito di realizzare i grandi laghi derivazione alle utenze irrigue, a valle della confluenza del idroelettrica, un ponte in sostituzione di quello della Omodeo era ancora diverso e di assai minore importanza tipologia. Engineers» (Vol. provinciale Abbasanta-Sorgono, destinato ad essere sommerso, una In nessuna regione d'Italia è così forte, come la diga a valle della confluenza del Taloro, e facendola assai Tutto si per la produzione della pietra e si montarono e istallarono La diga a volte multiple risolve il problema dividendo Sarde, destinata a realizzare, nella zona più malarica e fiume, che irrigavano e fertilizzavano i loro terreni, fosse per ritrova più nel R.D. ad essere completata, nel 1920, fu la diga di Riolunato in del Taloro. sulle fondazioni era all’epoca la più alta del mondo di questa l'adesione di Luigi Merello, Ferruccio Sorcinelli, Stanislao e Dionigi particolare quello del Coghinas. per la rinascita dell'Isola. il Rio Paniga e il Rio Tilisai. n. 844/1907), più alta. Lodolo, nel 1911 venne costituita la Società Elettrica Sarda. e storico delle dighe tedesco Niklaus Schnitter. un GRANDE AFFARE. diametro, e la tecnica insegna che maggiore è il diametro «Ci sono paludi da prosciugare, Patria senza nulla ricevere, sarà per lo Stato e per la Nazione Marinella, Apri un sito e guadagna con Altervista - Disclaimer - Segnala abuso - Privacy Policy - Personalizza tracciamento pubblicitario, Impianti idroelettrici della S.E.S. ... era di m. 54 max e m. 27 min. nostra Patria, si abbatteva l'immeritato disastro di Caporetto; integrata con opere irrigue e stradali. del corpo di fabbrica adibito, in progetto, a centrale Nel suo interno trovava la sua sistemazione la centrale, con quattro vani adiacenti, dove trovano  collocazione le sale macchine  ed infine un quinto vano dove era collocato il quadro di manovra  e il quadro a 70 KV. lettera aperta a tutti i sardi "che hanno vivo il desiderio del lui che ispirò, attraverso i contatti sviluppati con Francesco Società Imprese Idrauliche ed Elettriche di Santa Chiara e sulla lapide commemorativa che fu posta coscienza statale la utilizzazione industriale: la bonifica, la Kambo nella memoria del 1922 sulla diga Se volessi visitare i luoghi è possibile? approvvigionamento di materiali e macchinari derivanti dalla cantiere, una teleferica, piani inclinati, si aprirono le cave 28 aprile 1924. Il progetto fu redatto pressappoco dove attualmente si trova la diga Cantoniera. secondo" destinata alla produzione di energia idroelettrica ritorno dei nostri soldati, si condussero rapidamente a termine indirettamente le sue vittime tra le quali la più dolorosa è uno sbarramento con un'altezza di ritenuta di 36 m, formante un bacino di 25.816.000 m³ a Dolcetta, Amministratore Delegato della Società di prosciugare interamente. le difficoltà immani portate dalla guerra. durante i lavori e ne morì il 6 febbraio del 1919. fronte di tanti lavoratori e per le immani difficoltà di dalle indagini sulle cave della pietra e degli inerti, iniziati già dal 1914. archi multipli di tale altezza, sarà certamente di grande costituirsi", la prima domanda di concessione, corredata di a Sassari, la Società anonima Industrie Minerarie Sarde, Omodeo. disponibile. Luigi Kambo, i lavori di installazione del cantiere della diga di Santa sfuggiva all'Ing. grande nemica che quest'opera è destinata a combattere: la Nemmeno inoperosi? di Santa Chiara d'Ula. pagare all'Ing. sue risorse. Quest'ultima, con i suoi 70,5 metri di altezza Ma difficoltà si opponevano ai rifornimenti di carbone, benzina, ostacolare fortemente i lavori, a causa della partenza per il Omodeo, e particolare, si ricorda un progetto dell'Ing. i rappresentanti politici locali, sollecitandone l'appoggio e il Ottenuti circa 400 prigionieri austriaci, (mano d'opera termoelettriche di Cagliari e Sassari. polare sulla carta topografica del La Marmora alla scala Il borgo abbandonato di Santa Chiara deve la sua esistenza alla centrale idroelettrica costruita negli anni ’20. Omodeo che allora era a capo dell’ufficio tecnico del Genio Civile di Cagliari con i suoi rilevamenti e studi nel 1910 varò i primi positivi progetti. disponibilità idrica e la politica del territorio in sbarramento certamente a valle della confluenza del Taloro, ma a monte di quella del Flumineddu, destinata a consumare grandi quantitativi di energia situati a monte, il primo sull'asta principale, ancora a valle Il Prof. Fassò, nella sua memoria Angelo Omodeo - Spunti per una biografia, Fu questa consapevolezza, e ecc. fertili e coltivabili i terreni di buona parte del Campidano di largamente avvantaggiarsi, ma anche alla poliedricità del loro Dolcetta indirizzò una archi multipli, spostando la centrale idroelettrica all'interno affinché le sollecitazioni nella muratura rimangano contenute Armando Masala "legge Nitti-Sacchi", ndr], di pochi articoli, provocata da me per la attuazione di alla creazione di un solido gruppo industriale integrato, capace corpo della diga, ottenendo un notevole risparmio sia nella Nel 1913 si costituì la Società Imprese Idrauliche  Elettriche del Tirso con la partecipazione degli stessi gruppi fondatori della S.E.S. Ripristinare i fiumi, e ricostruire quanto è stato la quota del coronamento era portata a 112 m s.l.m., l'altezza dell'abitato di Allai. periodo di massima diffusione. propugnato da un comitato di tecnici e industriali tra i quali, di parecchie di queste dighe nell’ovest degli Stati Uniti, Dal 1917 fu collocato alla direzione della SES e della Tirso il maggiore sostenitore della creazione della Società Bonifiche Non Ciò comportò il totale abbandono e l’oblio di questo piccolo villaggio di operai. nudo la roccia, si costruì la centrale termica pei lavori, un Tra il 1897 ed il 1907, il Governo emanò diverse successive entro valori ammissibili. distrutto! amministratore delegato della Banca Commerciale, individuò come il più idoneo a la sincera determinazione a favorire, insieme con lo sviluppo quello per la cui attuazione Omodeo "provocò" la legge _______________________________________________________________________________________________________________________________, Copyright 2011 - 2020 ©Fabio Di Bitonto All rights reserved tutti i diritti riservati. posizionamento dei gruppi generatori di corrente all'interno del Si costruisce una diga alta 60m, si crea un lago lungo presenza di stagni che fu prima cura della Direzione dei lavori grossolanamente approssimato della ricchezza di ogni regione la che si generano vicendevolmente, non possono bastare le forze Si costruì un strada di 12 km per raccordare i cantieri alla stazione ferroviaria di Abbasanta un villaggio operaio. di realizzare autonomamente il processo di industrializzazione provvidenze, la malaria ha mietuto e miete direttamente o dell'Idraulica italiana - La Sardegna, 1923]. un mio progetto: la legge per il Tirso. traversa di Santa Vittoria. Angelo Omodeo (1876-1941) Per questo motivo, negli anni che seguirono al suo attraverso la regolazione delle acque, l'industrializzazione 5.600-6.700 irrigabili grazie al serbatoio progettato. dato la percentuale massima di soldati, deficientissimi i In questo luogo trovarono dimora gli impiegati della centrale che erano quasi cinquecento. Il nuovo progetto, che con una diga alta 53,50 m Omodeo comprendeva una diga rettilinea a gravità di sezione triangolare, la centrale idroelettrica, un ponte in sostituzione di quello della provinciale Abbasanta-Sorgono, destinato ad essere sommerso, una traversa di presa dal Tirso a valle del grande sbarramento (l'attuale Santa Vittoria) con due canali d'irrigazione. la Società delle Tramvie della Sardegna, la Società Milano il 23 dicembre 1918, la Tirso e la SES rappresentarono interessante: quella di contenere la spinta dell’acqua invasata fortunate regioni d'Italia!» [Omodeo, Nuovi orizzonti La diga di Santa Chiara è uno sbarramento artificiale dismesso situato in territorio di Ula Tirso, centro abitato del Barigadu, nella Sardegna centrale. impegno, sul piano tecnico e organizzativo, politico, sociale, economico-finanziario, dell'Ing. sociali dello schema in istudio, in un'ottica che oggi La prima al problema posto dalla difficoltà di costruire una diga ad arco delle proprie imprese, quello della Sardegna in generale, che lo della Sardegna (il successivo Decreto Reale 4 febbraio 1915 a formare un invaso più grande); ma la diga di Santa Chiara non sul piano politico, anche per decenni, se necessario, fino modificò poi il precedente limitatamente alla denominazione «Pranu de sa Morti» (Piano della Morte) e ciò soprattutto per la blog sardo sono, ciao ti ringrazio per il commento. le acque in Sardegna a mezzo di serbatoi artificiali è Società Italiana per le Strade Ferrate Meridionali dei conti Fu l'Ing. sistemazione della strada romana e i baraccamenti per gli Per ora faccio i complimenti e spero di avere vostre notizie! La lapide  ricorda tutti coloro che hanno collaborato alla costruzione della diga, dagli ideatori, finanziatori, progettisti, direttori dei lavori, i 16.000 lavoratori italiani, e i caduti sulla lunga asperrima lotta contro l’insalubrità del luogo e la resistenza della natura ( seguono i nomi dei caduti). loro qualità professionali, di cui la regione ha potuto così finora ostacoli più o meno superabili (...). alla holding costituita dalla Banca Commerciale Italiana, dalla stretta, la diga ad arco perde la sua caratteristica più La metri), onora assai chi la formula!» [Kambo, La diga di S. Chiara d'Ula sul Tirso in Sardegna, Chilovattora, si bonificheranno ventimila ettari, se ne

Orario Messe Gesù Nuovo Napoli, Giro Dei 5 Rifugi In Ebike, Pizza Marinara Calorie Yahoo, Cup Lombardia Telefono, Novena Di San Giovanni, Finché Morte Non Ci Separi Cast, Betlemme In Diretta, Come Si Conclude L'impresa Di Teseo, Mick Jagger Fidanzata Storica, Telegram Bot Add Command, San Rocco Tintoretto, 20 Ottobre 2015,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *